La bellezza “rinasce” a Bangkok

Lo sbarco avviene verso le sei.

Mezz’ora di passaggi di pratiche alla dogana e bagagli facciamo l’incontro con padre Domenico Rodighiero, missionario del’Omi è l’incontro con un vecchio amico ordinato nel 1997, che ha ricevuto il mandato dalla sua congregazione nell’anno del grande Giubileo nel 2000!

38

La sua è stata una totale immersione in questo paese, la scioltezza del suo parlare Thai testimonia il suo sentirsi a Nazareth e sa di normalità. Qui la vita è rimettersi in gioco ed è rimettere in gioco il Vangelo imparato in una terra lontana da qui, forse impararlo di nuovo, viverlo, accettando le mille contraddizioni ma con sullo sfondo la Redemptoris Missio di Giovanni Paolo II che ci lancia in Asia e in questo Sud del mondo.

Con quel pizzico di pazzia ti fa rimanere, incarnati nell’Evangelii Gaudium.

Dopo un primo riposo – ci sono sei ore di differenza –  prendiamo al volo una buona minestra calda con dentro pollo, riso e certamente peperoncino!

Mi armo di pazienza con i bastoncini, con gli occhi guardo intorno ma di forchette nn ce ne sono.

Si parte subito. Non abbiamo tante ore a disposizione e così ci immergiamo tra le strade e slums della parrocchia intitolata a San Michele, centomila abitanti e un migliaio di cristiani!

Dopotutto, la megalopoli caotica di Bangkok conta circa 10 milioni di abitanti.

4

Vi porto tra le vie e affianchiamo l’opera missionaria di padre Domenico, ascoltiamo i suoi collaboratori, ci lasciamo prendere dl sorriso di chi ha scelto di abbracciare il Vangelo per sempre.

Padre Domenico Rodighiero di Zugliano, è dal 2000 in Thailandia.
Don Gaetano Borgo, in questi giorni in Thailandia, lo ha incontrato nella sua parrocchia di Saint Michael, a Bangkok.

Con padre Domenico Rodighiero incontriamo nella parrocchia di Saint Michael a Bangkok un operatore di pastorale di strada, che lavora nell’ospitalità e nell’accoglienza degli ultimi tra gli ultimi.

I cristiani sono assoluta minoranza in Thailandia.
Specie i cristiani più giovani sono però protagonisti nel dialogo e nel lavoro comune.
E c’è persino, tra loro, giovani originari di famiglie buddiste che sentono la chiamata al sacerdozio.

In compagnia degli ultimi tra gli ultimi, nella megalopoli di Bangkok c’è una suora che si spende nello Spirito del Vangelo tra i più dimenticati.

Annunci