“Sono risorto, e sono sempre con te”

“Sono risorto, e sono sempre con te;
tu hai posto su di me la tua mano,
è stupenda per me la tua saggezza. Alleluia”

Sono le 9 del mattino e l’augurio del celebrante ci inonda di gioia: “Il Signore é risorto, alleluja!”

Chi é rimasto al villaggio celebra assieme a tutta la comunitá, il cero pasquale ininterrottamente ha brillato tutta notte, l’incenso lo avvolge, il profumo della Risurrezione si espande e raggiunge i piccoli villaggi delle montagne, lí si apre il libro della Parola: “Pietro allora uscì insieme all’altro discepolo e si recarono al sepolcro. Correvano insieme tutti e due, ma l’altro discepolo corse più veloce di Pietro e giunse per primo al sepolcro. Si chinò, vide i teli posati là, ma non entrò. Giunse intanto anche Simon Pietro, che lo seguiva, ed entrò nel sepolcro e osservò i teli posati là, e il sudario – che era stato sul suo capo – non posato là con i teli, ma avvolto in un luogo a parte.

Allora entrò anche l’altro discepolo, che era giunto per primo al sepolcro, e vide e credette.”

In ascolto ora dell’omelia… Una corsa che sa di speranza, di vita, di poter ancora abbracciare il Maestro. Tornate nei villaggi e testimoniate l’amore di Dio! Questa notte abbiamo ascoltato che Gesú sceglie due donne per annunciare, anche qui oggi vediamo che ci sono tante donne, voi che avete ricevuto il battesimo, siate orgogliose, Gesú vi ha scelto, andate e annunciate!

10

Gli uomini invece devono andare di corsa, per recuperare! arriviamo sempre dopo. ma quel gesto di Giovanni di aspettare… la resurrezione é attendere, é entrare nei sepolcri, nelle prigioni della vita e liberare la vita, é questo il nostro dovere e compito, é la nostra responsabilitá, siate guide di risurrezione!

Ora preghiamo per tutta la Chiesa, perché annunci senza paura la vita di Dio, la via della resurrezione. ancora una volta chiediamo al Signore tutto il bene possibile per d. giuseppe, perché ci regali un risveglio pasquale che ci inondi di gioia”.

Domenica bellissima di Pasqua per tutti! Buon cammino!

17

Il pomeriggio é stata festa pasquale con i ragazzi dei villaggi, si son fermati per un grande torneo di calcio. una resurrezione di vita… anche il calcio fa parlare la stessa lingua.

21

Le premiazioni e la cena condivisa, e poi un riposo meritato. Domani piú di cento ragazzi saranno protagonisti del camposcuola “How to train the dragon” condotti da don Bruno Soppelsa e trenta animatori. Buona esperienza!

Annunci