Dià-lógos e Sym-pátheia: storia di un incontro

È il mese di marzo quando Padre Alberto Panichella, missionario Saveriano di Ancona, mi chiama per propormi di partecipare ad un campo missionario in Sicilia nel mese di agosto, spiegandomi che una sua cara sorella della congregazione delle Missionarie Scalabriniane Suor Terezinha Santin è impegnata da un anno con i migranti a Siracusa e sarebbe contento di farla conoscere ad un gruppo di giovani interessati ad incontrare le realtà siracusane dell’accoglienza e del sostegno ai migranti e agli emarginati.

Così, mentre le cronache registrano la morte in mare di migliaia di persone e i media aumentano il panico e la disinformazione gridando “all’invasione”, il 16 agosto, dall’aeroporto di Roma Fiumicino, parto alla volta della Sicilia con un gruppo di 8 ragazzi e 4 guide appartenenti ai Missionari Saveriani e all’associazione ALM (Associazione Laicale Missionaria).

Continua la lettura sul sito delle scalabriane cliccando qui!

Annunci